Sabato 14.11.09  Sveglia ore 6.30.  Partenza da milano ore 8.00,  arrivo a Voghera per incontro con Tiziano ore 9.00.  Arrivo Maltus Faber ore 10.30.   Ecco come era stata schedulata la giornata in trasferta a Genova per la visita di questo piccolo birrificio.

Alle 10.00 (con mezz’ora di anticipo) arriviamo alla Maltus Faber e ci accoglie subito Massimo , uno dei due birrai, con una felpa con scritto ZENA (per farci capire che non abbiamo sbagliato).  Si capisce subito che l’atmosfera è amichevole e “vera”,  ci viene spiegato come è nata l’idea di fare birra, qualche dettaglio sulla produzione e sulla loro idea di birra.  Poi conosciamo Fausto, l’altro socio che si occupa della parte tecnica della produzione e che sta etichettando qualche centinaio di bottiglie e che sarà preso di mira da Tiziano (homebrewer semi-professionale) per qualsiasi questione sul modo di fare buona birra.

Alle 10.30 Massimo inizia con la prima birra (in realtà dovevamo aspettare altri ragazzi di Milano, ma come dire di no?) e scarta un vassoio di focaccia ligure aprendo la BIANCA.  Inutile dire che da qui in poi è tutto un crescendo di birra e cibo ed in ordine passano la BIONDA, l’AMBRATA, la TRIPLA, la BIRRA DI NATALE, la BRUNE, la EXTRA BRUNE, la IMPERIAL (mentre nel frattempo si sono aggiunti gli altri ragazzi). L’atmosfera è veramente piacevole e grazie all’alcool che invade la mente, il chiacchericcio è costante e divertente; si parla di birra artigianale, di Belgio, di birrifici concorrenti (Massimo non ama questa definizione perchè per lui quando c’è qualità non si è concorrenti), di luppoli ecc.ecc..

Finito l’ultima birra Tiziano tira fuori il colpo di genio, ha portato 3 birre fatte da lui da assaggiare. Una A.P.A., una blanche, una stout, che vengono apprezzate da tutti, birrai compresi, che lo incoraggiano a continuare così, anche se noi “Belgici” preferiamo birre con corpi più tosti. Comunque sta di fatto che questo ragazzo sta diventando sempre più bravo e fa birra sempre più buona e ben presto (anche se non lo sa ancora) diventerà il nostro spacciatore alcoolico ufficiale. Complimenti ancora!

Si è fatto tardi (13.30) e loro devono chiudere, allora chiediamo a Massimo di indicarci una trattoria alla buona; lui fa di più, prenota e poi ci dice che ci accompagna.  Io compro qualche birra e poi chiediamo quanto gli dobbiamo per la degustazione delle sue 8 birre.

Massimo risponde: NIENTE.  Capito?  NIENTE.   GIURO CHE NON CREDERO’ PIU’ ALLA LEGGENDA DEI GENOVESI TIRCHI.

All’ultimo si ricordano che c’è un guestbook da firmare e completiamo questa tradizione felici come bambini.  Salutiamo Fausto e seguiamo Massimo che ci porta davanti a una trattoria sperduta (fortuna che abbiamo il navigatore) con gli altri ragazzi e verso le 14.00 iniziamo il pranzo. Primo, Secondo,Contorno,Dolce, Caffé, Acqua a 12€ !!!!

Finito il pranzo salutiamo i ragazzi che tanto rivederemo nei soliti pub, Lambrate, BQ, Mullingan’s, e torniamo a casa stanchi morti.

Come concludere?  Esperienza bellissima e divertentissima, ma le mie parole valgono poco, perciò vi invito a fare un salto da loro per confermare o smentire ciò che ho scritto.  Li trovate in VIA FEGINO 3 – GENOVA  Tel 340.1230069 o http://www.maltusfaber.com

 

THE PHYSICS

18/11/2009

Produttore: BREWDOG BREWERY (SCOTLAND)

Tipologia birra : ALE BITTER

Alc: 5%

Colore: Ambrara

Birra completamente “ferma” con schium a bolle grosse e poco persistente. Al naso si incontra  lievito,miele di castagne, caramello e odori balsamici. Corpo poco presente come da categoria; i sapori si alternano in modo incostante, inizio nolto morbido e dolce poi un rapido cambiamento e diventa secca e molto amara con il finale più persistente mai avuto da una birra.

Il gioco dei luppoli che da questi rovesciamenti di gusto è notevole e la rende sempre viva e “movimentata” in bocca.  Birra difficile da apprezzare per neofiti ma di sicura la ale più buona e originale finora provata.

Voto: 4,6/5

GOLDBLADE

18/11/2009

Produttore: O’HANLONS  (REGNO UNITO)

Tipologia birra :  BIANCA

Alc: 4%

Colore: Giallo scarico

Schiuma fine e persistente.  Al naso si incontrano aromi agrumati, di miele millefiori e di lievito poco maturato. Il corpo non è molto pronunciato, come da classica Weizen. Si possono sentire subito sapori erbacei che però non evolvono e nel finale si ha un ritorno di amertume dato dai luppoli con contrasti agrumati

Una birra bianca sicuramente originale e fuori dal coro. Certamente la tipologia non la rende di “spessore” ma onestamente è facile da bere e si distingue della altre della sua categoria, perciò la premiamo con un voto alto.

Voto: 4,3/5

BITTER

18/11/2009

Produttore: RIDGEWAY BREWERY (REGNO UNITO)

Tipologia birra :  BITTER ALE

Alc: 4%

Colore: Mattone

Schiuma fine bianco sporco. Al naso si presentano odori erbaceum di mandarino e fiori ma senza una particolare intensità. In bocca il corpo è leggero ed il gusto quasi rotondo (impensabile per una bitter) anche se un pò legato.  A dispetto del suo nome l’amaro si rivela solo nel finale senza mai essere pungente.

Questa birra ci ha molto delusi, perché da un produttore come Ridgeway ci aspettiamo molto di più

Voto: 3,3/5

Imperial Stout

03/11/2009

imperial

Produttore: MALTUS FABER(ITALIA)

Tipologia birra : STOUT/PORTER

Alc: 7,8%

Colore: Nero impenetrabile

Breve premessa:  L’imperial porter deve il nome al fatto di essere un prodotto d’esportazione; le sue caratteristiche sono simili ad una normale porter tranne per il fatto della maggiore gradazione alcoolica per resistere ai freddi inverni  della Russia dove era maggiormente consumata.

 

Birra senza schiuma.  L’aroma di tostato è sostenuto e penetrante, soprattutto le note di caffé.  Il corpo di questa birra è molto carico ed il cioccolato è il sapore predominante con lievi accenni di sapori erbacei. Il finale è liquoroso e non troppo persistente.

Questo tipo di birra non è particolarmente complessa per odori o sapori, ma il suo ruolo è quello di essere un alcoolico “compatto” e di buon gusto, cosa che in questo caso è riuscita perfettamente.  Se avete un camino e fuori nevica, godetevela al massimo

Voto: 4,4/5

O.G. 1085

03/11/2009

og1085

Produttore: BIRRA DEL CONVENTO CARROBIOLO (ITALIA)

Tipologia birra : TRIPEL

Alc: 9%

Colore: Giallo miele

Schiuma pannosa con molto “perlage”. Al naso troviamo profumi di spezie , sentori erbacei e odori dolci di biscotti.  Il corpo è pieno e ottimamente bilanciato con la presenza di un buon grado di frizzantezza, i sapori sono rotondi  e tendenti al dolce  con, in alcuni momenti, contrasti di luppolo secco ed un finale lungo e deciso. L’impronta dello stile “belga” è evidente in questa birra, ma la bravura del mastro birraio è stata quella di “nascondere” molto bene l’elevato grado alcoolico che avrebbe potuto risultare sgradevole.

Questa Tripel ci ha veramente soddisfatto fino in fondo, pur non essendo noi amanti di questo stile.

Voto: 4,7/5

Brune

03/11/2009

brune

Produttore: MALTUS FABER (ITALIA)

Tipologia birra : SCURA

Alc: 8%

Colore: Tonaca di frate

La schiuma  abbondante con grosse bolle, color nocciola.  Al naso si sente frutta secca, nocciola, caffé e burro, quasi ad assomigliare ad una trappista. In bocca invece si sentono note fruttate di uva americana, lasciandoci sorpresi per la differenza tra gli odori ed i sapori. Il corpo non è troppo consistente ed é presente una leggera frizzantezza che stimola il palato per abbandonarsi in note di torrefazione che poi lasciano spazio ad un leggero amaro ed all’alcoolicità che riscalda la gola e non è mai fastidiosa.

Questa birra ci ha stupiti per il suo gusto in costante evoluzione e la sua originalità. Veramente un ottimo prodotto.

Voto: 4,7/5