Finalmente INDEBEEREN acquista una nuova dimensione autonoma, adesso ci trovate qui:

WWW.INDEBEEREN.COM

Annunci

Sabato 14.11.09  Sveglia ore 6.30.  Partenza da milano ore 8.00,  arrivo a Voghera per incontro con Tiziano ore 9.00.  Arrivo Maltus Faber ore 10.30.   Ecco come era stata schedulata la giornata in trasferta a Genova per la visita di questo piccolo birrificio.

Alle 10.00 (con mezz’ora di anticipo) arriviamo alla Maltus Faber e ci accoglie subito Massimo , uno dei due birrai, con una felpa con scritto ZENA (per farci capire che non abbiamo sbagliato).  Si capisce subito che l’atmosfera è amichevole e “vera”,  ci viene spiegato come è nata l’idea di fare birra, qualche dettaglio sulla produzione e sulla loro idea di birra.  Poi conosciamo Fausto, l’altro socio che si occupa della parte tecnica della produzione e che sta etichettando qualche centinaio di bottiglie e che sarà preso di mira da Tiziano (homebrewer semi-professionale) per qualsiasi questione sul modo di fare buona birra.

Alle 10.30 Massimo inizia con la prima birra (in realtà dovevamo aspettare altri ragazzi di Milano, ma come dire di no?) e scarta un vassoio di focaccia ligure aprendo la BIANCA.  Inutile dire che da qui in poi è tutto un crescendo di birra e cibo ed in ordine passano la BIONDA, l’AMBRATA, la TRIPLA, la BIRRA DI NATALE, la BRUNE, la EXTRA BRUNE, la IMPERIAL (mentre nel frattempo si sono aggiunti gli altri ragazzi). L’atmosfera è veramente piacevole e grazie all’alcool che invade la mente, il chiacchericcio è costante e divertente; si parla di birra artigianale, di Belgio, di birrifici concorrenti (Massimo non ama questa definizione perchè per lui quando c’è qualità non si è concorrenti), di luppoli ecc.ecc..

Finito l’ultima birra Tiziano tira fuori il colpo di genio, ha portato 3 birre fatte da lui da assaggiare. Una A.P.A., una blanche, una stout, che vengono apprezzate da tutti, birrai compresi, che lo incoraggiano a continuare così, anche se noi “Belgici” preferiamo birre con corpi più tosti. Comunque sta di fatto che questo ragazzo sta diventando sempre più bravo e fa birra sempre più buona e ben presto (anche se non lo sa ancora) diventerà il nostro spacciatore alcoolico ufficiale. Complimenti ancora!

Si è fatto tardi (13.30) e loro devono chiudere, allora chiediamo a Massimo di indicarci una trattoria alla buona; lui fa di più, prenota e poi ci dice che ci accompagna.  Io compro qualche birra e poi chiediamo quanto gli dobbiamo per la degustazione delle sue 8 birre.

Massimo risponde: NIENTE.  Capito?  NIENTE.   GIURO CHE NON CREDERO’ PIU’ ALLA LEGGENDA DEI GENOVESI TIRCHI.

All’ultimo si ricordano che c’è un guestbook da firmare e completiamo questa tradizione felici come bambini.  Salutiamo Fausto e seguiamo Massimo che ci porta davanti a una trattoria sperduta (fortuna che abbiamo il navigatore) con gli altri ragazzi e verso le 14.00 iniziamo il pranzo. Primo, Secondo,Contorno,Dolce, Caffé, Acqua a 12€ !!!!

Finito il pranzo salutiamo i ragazzi che tanto rivederemo nei soliti pub, Lambrate, BQ, Mullingan’s, e torniamo a casa stanchi morti.

Come concludere?  Esperienza bellissima e divertentissima, ma le mie parole valgono poco, perciò vi invito a fare un salto da loro per confermare o smentire ciò che ho scritto.  Li trovate in VIA FEGINO 3 – GENOVA  Tel 340.1230069 o http://www.maltusfaber.com

 

Questo blog nasce solo per ricordare a noi stessi ciò che beviamo e cosa ci piace o no e non ha nessuna pretesa di dare un giudizio “professionale” sulla birra.

MAURO & SAMUEL